Focaccia di fichi e cipolle con pasta madre


Se siete appassionati di gusti particolari e abbinamenti bizzarri, allora voglio proprio parlarvi di questa focaccia che ho fatto in settembre, quando gli alberi mi donavano fichi a non finire! Ho fatto marmellate, fichi secchi… e ho voluto provarli con il salato. Mi sono sentita in bocca il sapore dolce della cipolla e del fico, quindi ho voluto tentare la focaccia con pasta madre di fichi e cipolla.
Il gusto dolce e forte della cipolla viene addolcito da quello dei fichi: in questa focaccia, dove anche l’acidulo della pasta madre gioca la sua parte, l’aroma della cipolla risuona leggermente e quello del fico cotto arricchisce il sapore del condimento.
In questo periodo dell’anno, il fico però non c’è: le strade sono quindi due, o provate con i fichi secchi, o fate la versione con la mela, altro binomio super riuscito!

Innanzi tutto occorre preparare l’impasto con lievito madre della focaccia.
Procedete così:
Ingredienti per 1 focaccia da 400 gr
300 gr di farina a piacere (per questa ricetta ho utilizzato 100 gr di farina integrale di farro e 200 gr di farina di grano tenero tipo 0)
30 gr di pasta madre
Acqua
Sale
Ingredienti per la farcitura
6-8 fichi
1 cipolla rossa grande
2-3 rametti di timo o rosmarino

Preparazione
La sera precedente alla preparazione della focaccia rinfrescate la pasta madre.
Al mattino, intorno alle 8.00, prendete la pasta madre e fatela sciogliere con 1 cucchiaino di miele in acqua q.b. Mescolate e fate riposare per almeno ½ ora. Questo procedimento permette alla pasta madre di sciogliersi e di impregnarsi d’acqua e zucchero del miele, in modo che si attivi meglio la fermentazione che darà vita alla lievitazione.
Ore 8.30
Aggiungete alla pasta madre le farine prescelte e acqua a sufficienza (potrete aggiungerla via via che impastate) per creare un impasto morbido, leggermente appiccicoso e soprattutto ben omogeneo. Impastate fino a quando la vostra pagnotta non avrà raggiunto le caratteristiche sopra indicate.
Riponete il vostro impasto in una ciotola di ceramica, vetro o terracotta, copritela con un panno bianco umido e poggiate il vostro contenitore su una superficie di legno, paglia o ceramica.

La pasta della focaccia a lievitare

Ore 16.00
Prendete il vostro impasto, lavoratelo nuovamente per 5 minuti. Stendetelo con un mattarello della forma della teglia in cui infornerete, oppure modellatelo a mano direttamente sulla teglia che avrete unto con dell’olio extravergine d’oliva. Con una forchetta fate dei buchi nella spianata.
Coprite nuovamente con un canovaccio umido.
Ore 18.00
La vostra focaccia spianata avrà lievitato ancora un poco: è ora di infornare! Prima di fare ciò, occorre farcirla: salate leggermente la superficie sulla quale farete uno strato di cipolla rossa fatta a fettine e un altro strato di fichi, per concludere con un altro strato di cipolla. Aggiungete un filo di olio evo e le foglie del timo o del rosmarino sparse.

La focaccia farcita prima di essere cotta

Infornate nel forno preriscaldato a 200 gradi per 15 minuti, abbassate a 180 e cuocete per altri 15. Quando la vostra focaccia inizierà a dorare è arrivato il momento di sfornarla.

A molti di voi questa ricetta apparirà ‘strana’, se non addirittura ‘stonata’: ma credetemi, tutti coloro che la pensavano così e l’hanno poi gustata, sono rimasti piacevolmente colpiti dall’armonia di sapori di questo piatto così particolare.
Buon appetito!

Annunci

2 commenti

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...