Menù (vegan) di arrivederci


Ieri sera sono venuti a cena a casa mia alcuni amici: è stata la cena dell’arrivederci, perché presto cambierò città e saranno meno le occasioni per poter stare insieme. Vista l’importanza dell’evento, mi sono data ai fornelli tutto il pomeriggio, arrivando alla sera esausta, ma felice per aver sperimentato nuovi piatti. Sì perché dovete sapere che con i miei ospiti io sperimento sempre nuovi piatti: solitamente mi va bene, anche se ricordo un paio di volte…

La cena era composta da: antipasto, primo, secondo e due contorni. Vino. Acqua. Pane fatto in casa. Totale della spesa: 25 euro (escluso il vino che è stato offerto dagli ospiti). Ci tengo a sottolineare il fatto che, se si è in decrescita felice, andare a mangiare al ristorante diventa una tantum. Però, non so voi, ma a me piace infinitamente avere gente in casa, cucinare per loro e godermi l’intimità delle quattro mura, chiacchierando e bevendo vino. Se vai al ristorante, con 25 euro mangia una persona…

 

Antipasto: Friselle calabresi con pomodori, cipolla e fagioli del papa (veneti)

Friselle calabresi

Fare a pezzetti i pomodori, la cipolla e condire con olio evo, sale, pepe. Aggiungere sopra i fagioli lessati. Spruzzate di origano

 

Primo: Vellutata di zucca, sedano rapa e zenzero

Vellutata di zucca

Tagliate a pezzetti la zucca, il sedano rapa (1 zucca da 1 kg e mezzo, 1 sedano rapa da 1/2 kg) e una patata. Fate soffriggere leggermente 1 cipolla nell’olio e aggiungete la vostra verdura. Fate insaporire con mezzo bicchiere di vino rosso. Aggiungete brodo vegetale a coprire e fate sobbollire. Nel frattempo aggiustate di sale e pepe e arricchite la zuppa con 1 cucchiaino di curcuma in polvere. Grattugiate dello zenzero (non troppo, altrimenti la zuppa avrà il sapore dello zenzero) e 5 minuti prima di spegnere aggiungetelo. Quando la zucca sarà quasi pappa, è ora di spegnere e frullare!

 

Secondo: Frittata felice di verza e porri in pastella di ceci

Frittata di ceci vegan

In una casseruola fate stufare porri e verze in 2 cucchiai di olio evo, per circa 20 minuti (con 1 verza da 1 kg e 5 porri sono uscite 2 frittate felici!). Fate raffreddare. In una ciotola versate 7 cucchiai di farina di ceci, un poco di olio evo, sale, pepe e noce moscata: dovrà risultare una pastella morbida e corposa, non troppo liquida. Unite alla pastella la verdura e mescolate. In una padella versate un poco d’olio, la vostra verdura a formare una frittata e fate cuocere dai 2 ai 10 minuti (questo dipende da quanto liquida avrete fatto la pastella: più liquida è, più tempo occorre per cuocerla) con il coperchio. Fate cuocere da entrambe le parti.

Contorni; cavolo rosso in agrodolce con uva passa; patate al forno

Cavolo rosso in agrodolce

Cavolo rosso. Tagliate a fettine il cavolo rosso, 1 cipolla. Fate soffriggere la cipolla in olio evo, vino rosso, aceto balsamico e 1 cucchiaino di zucchero. Fate appassire la cipolla: dovrà formarsi una cremina color vino. Aggiungete il cavolo rosso e fate stufare per 20 minuti, al termine dei quali aggiungerete sale, pepe e 1 manciata di uvetta sultanina. Fate insaporire per 5 minuti e servite.

 

Annunci

2 comments

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...