Quando la terra mi chiama


A me piace l’inverno. Mi piace come la primavera, come l’estate e come l’autunno. Al mio corpo, alla mia conformazione, si addice più la primavera, col sole tiepido che scalda le ossa e sottrae ad esse l’umidità accumulata in inverno. L’inverno è bello perché le giornate di sole che ci regala sono uniche e ci fanno ricordare il bel sole di primavera e la sua stupenda luce che rende qualsiasi cosa color dell’argento.
Oggi ripensando alla mia trascorsa primavera-estate, ho sentito nostalgia: questa estate ho fatto un’esperienza unica e bellissima. Ho fatto la woofer in un’azienda agricola gestita da una persona meravigliosa. Un’azienda agricola sperimentale in permacultura dove si coltivano frutti minori.
Non sto qui a raccontarvi tutto, ma posso dire che nonostante il sole di luglio e agosto, raccogliere mirtilli e ribes seduta sulla terra è stata una delle esperienze più belle della mia trentunenne vita. La mente si svuota, il cuore si colma di gioia, i muscoli di fatica e tu non sei più quella di prima.
Sono tanti anni che la terra mi chiama, sono le sue viscere a farlo. E ora che è inverno, e non sono più in quell’azienda agricola, mi sento una donna senza terra piena di nostalgia. Perché io la terra la amo dal profondo, mi piace averla sulle mani e nelle unghie, sentire la sua fatica nelle ossa, sentirne il suo profumo addosso e tra i capelli, godermi i suoi silenzi e le sue chiacchiere, gli uccelli che volano nel cielo, e le erbe che la vestono, riconoscerle, raccoglierle e prepararmi un pranzo o una tisana.
Ora che non ce l’ho mi sento una donna senza terra. In questo inverno la terra mi chiama come ha sempre fatto, ma ora la percepisco nel cuore.

Io le appartengo.

Ed ho imparato a sentirla.

Amore di Vergato
Amore di Vergato

 

CIMG0087

Visuale da Amore di Vergato
Visuale da Amore di Vergato

 

CIMG0119

Mirtilli e ribes
Mirtilli e ribes
La passata di pomodoro alla vecchia maniera
La passata di pomodoro alla vecchia maniera

 

Annunci

7 comments

  1. E quando vieni a vare la wwoofer da me che adesso ne ho TRE in casa, una ragazza italiana, un americano e un inglese!!! Che c’è sempre posto! e lavoro! Vieni vieni che ho un ettaro di terra solo per te! Besos!

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...