Ammorbidente, brillantante e anticalcare fai da te


Sentivo parlare di acido citrico da un po’ di tempo: l’acido citrico qui, l’acido citrico qua… E siccome non utilizzo ammorbidenti di nessun tipo, né tantomeno anticalcari, allora ho deciso di autoprodurmeli da sola. Ho comprato l’acido citrico di VerdeVero.it, quello più economico in commercio ed ho autoprodotto i miei detergenti.

Ammorbidente a base di acido citrico
Ammorbidente a base di acido citrico

L’acido citrico è una polvere bianca formata da piccoli cristalli ed è uno degli acidi più diffusi negli organismi vegetali. Il succo di limone ne contiene il 5-7% e l’arancia l’1% circa, è presente in quasi tutta la frutta, nei legni, nei funghi, nel tabacco, nel vino e persino nel latte. Un tempo l’acido citrico si ricavava dal succo di limone (da qui il nome Citrus).
I suoi utilizzi sono tra i più svariati: ha un’azione anticalcare se diluito in acqua distillata, come ammorbidente eco-sostenibile per il lavaggio in lavatrice e disincrostante per la lavatrice.

Tornando alla ricetta, questo è il procedimento FACILISSIMO da seguire per realizzare ammorbidente, brillantante e anticalcare:
preparate una soluzione al 15% di acido citrico, dissolvendo 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua meglio se distillata e tiepida.
Mixate bene i due ingredienti e versateli in dei contenitori che, per una maggiore sicurezza domestica, vi consiglio di etichettare. Soprattutto se avete bambini in casa.
A piacere, potrete profumare il vostro ammorbidente e anticalcare con alcune gocce di olio essenziale biologico balsamico o agli agrumi.
Prima dell’uso agitare sempre bene la bottiglia.
Se utilizzate la soluzione come ammorbidente, versate 80 cc direttamente nella vaschetta dell’ammorbidente e con lavatrice a carico pieno.
L’anticalcare potrete versarlo (o spruzzarlo se opterete per un contenitore a spruzzo riciclato) direttamente sulla superficie incrostata, attendere cinque minuti e risciacquare.
Il brillantante si versa direttamente nella vaschetta della lavastoviglie.
I prodotti a base di acido citrico non si utilizzano su marmo, pietra, legno ed in generale sulle superfici non adatte a soluzioni acide.

Ammorbidente, brillantante e anticalcare autoprodotti a base di acido citrico
Ammorbidente, brillantante e anticalcare autoprodotti a base di acido citrico
Annunci

3 commenti

    • Ciao Cara, l’aceto va bene ma è più acido dell’acido citrico, potrebbe a lungo andare intaccare le guarnizioni… quindi io preferisco l’acido citrico. Poi mi raccomando, l’aceto mettilo solo nella vaschetta del l’ammorbidente e non insieme al detersivo perché ne annulla l’azione. Il detersivo è infatti alcalino mentre l’aceto è acido! Ciao

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...