Detersivo per piatti a mano fai da te


Stamani mattina mi sono svegliata e c’era la nebbia.
Benvenuto maggio‘, ho pensato con un velo di tristezza. Sembra ottobre, l’umidità è angosciante, ormai viviamo in un paese nord europeo. L’orto è fradicio. E ieri sera, a mezzanotte, io e Fabri eravamo nell’orto a raccogliere lumache: ne avremo prese almeno 20. Considerando che al mattino ne avevo raccolte altrettante e che la sera prima eravamo intorno alle 15, posso dire di avere l’orto infestato.
Il basilico è sopravvissuto tre giorni: ora è concime.
Preamboli a parte, oggi non voglio parlare di orto ma di detersivi.
I miei esperimenti anche in questo campo continuano: mi sono intestardita nel voler trovare una ricetta di detersivo per piatti fai da te abbastanza valido. Con quello classico limone-sale-aceto non mi sono trovata bene, lo uso solo per pretrattare; girovagando in internet ho trovato allora questa ricetta (la terza, ‘sapone in scaglie’) e mi è sembrata valida.
Si scrive che questo detersivo è molto valido per il lavaggio a mano delle stoviglie.
Questo è il procedimento.

“Materiali: 1 flacone con dosatore, 1 pentola, 1 imbuto, 1 bacchetta di legno
Ingredienti: 200 gr di sapone naturale in scaglie, 1 litro d’acqua, 10 gocce di olio essenziale di limone
Procedimento: dopo aver grattugiato il sapone, versate le scaglie in una pentola e ricopritelo con 1 litro di acqua bollente. Mescolate con l’aiuto di una bacchetta di legno o di un cucchiaio di legno e lasciate riposare per tutto il giorno o per tutta la notte. Quando sarà trascorso il tempo necessario, il vostro detersivo si sarà raffreddato ed avrà magicamente raggiunto la consistenza desiderata. Nel caso dovesse apparire troppo denso, aggiungete poca acqua tiepida, un cucchiaino alla volta, e mescolate. Aggiungete l’olio essenziale di limone soltanto quando il detersivo sarà completamente freddo, mescolate con la bacchetta di legno e trasferite in un flacone”.

Questo è il mio detersivo per piatti fai da te.

detersivo per piatti
Con le dosi consigliate nell’articolo mi era venuto troppo denso, quindi ho aggiunto acqua.
Praticamente diventa una crema spumosa e piuttosto densa.
L’ho trasferito in un secchiello di plastica dalla bocca larga e utilizzato per lavare i piatti: fa abbastanza schiuma, ma non sono rimasta affatto contenta del risultato. Questa pasta, infatti, è molto difficile da sciacquare, serve tantissima acqua e questa cosa mi ha dato molto fastidio.
Come sapone ho utilizzato quello della Ecor in scaglie, potrebbe anche darsi che non sia adatto: tenterò quindi nuovamente quando mi sarò autoprodotta del sapone per bucato.

COLGO ANCHE L’OCCASIONE PER RICORDARVI CHE IL PROSSIMO CORSO DA ME TENUTO SULL’AUTOPRODUZIONE DI DETERSIVI SARÀ Sabato 7 settembre 2013
Corso di autoproduzione di detersivi naturali
c/o Ass. SOStenibile
Via Castel di San Rocco, 17
38123 (TN)
Per info e iscrizioni info@sos-tenibile.it, Tel. 0461/923698

Per ora è tutto. Passo e chiudo.
Sperando in qualche tiepido raggio di sole, vi auguro una buona giornata.

La Giulia Giulietta

Annunci

5 commenti

  1. rimango sull argomento orto: basilico e prezzemolo da me si stanno irrimediabilmente accasciando ingiallendo 😦
    per quanto riguarda il det piatti a mano, io invece mi trovo bene con quello classico limone e sale ma al posto dell aceto aggiungo acido citrico e qualche goccia di detersivo piatti eco (industriale) … d obbligo se voglio che sgrassi per bene. non 100% home made ma … se fa quel che si può 😉

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...