Elogio della torta di mele con lievito madre


torta di mele, lievito madre

Questa torta di mele con lievito madre è un sogno. Mai mi sarei immaginata che potesse acquisire questo sapore, questo profumo, questa morbidezza e… questa altezza!
La sfida della torta alta è un po’ un traguardo di chi le torte le prepara in casa, impasto spumoso, lievito in polvere, ma sì addizioniamo anche un poco di bicarbonato… Ma i miei risultati mai e poi mai possono dirsi equivalenti a questo! Chi l’avrebbe mai pensato che il mio lievito madre, la mia Costanza, si adattasse così bene anche alle torte?

Ho preparato la più classica, quella nostalgica di mele, l’ago della medaglia, se le torte le sai fare è lei l’unità di misura che lo attesta.
Dolce ricorso di bambina, Carl Sagan ha detto che “Se desideri creare una torta di mele dall’inizio, devi prima creare l’universo.”.
Forse perché un po’ l’Universo lo vedi mangiando una buona fetta di torta di mele con lievito madre? La mia torta di mele con lievito madre, la cui ricetta è tratta da qui, è un sogno, squisita, provatela e sappiatemi dire!
Ultima cosa, me la sono gustata con un bicchierino dell’elisir di salvia: ma chi lo dice che in decrescita si vive male?

100 gr di lievito madre rinfrescato
300 gr di farina integrale o semintegrale tipo 2
150 gr di zucchero integrale di canna
150 ml di latte di riso
100 ml di olio di semi di girasole spremuto a freddo
4 mele
2 uova o 50 ml di latte di soia o 80 ml di yogurt di soia
il succo di 1 limone
uvetta, noci a piacere
cannella

La sera prima, alle 20.30 circa
Sciogliere il lievito madre nel latte intiepidito con movimenti molto energici, in superficie devono comparire delle bollicine, aggiungere 200 gr di farina semintegrale e miscelare il tutto, montando bene l’impasto. Coprire il recipiente con uno straccio inumidito, mettere a lievitare in forno spento.

Al mattino, 8.30 circa
Sbattere le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, mescolare l’impasto con le fruste e montarlo molto bene, deve risultare una spuma. Aggiungere quindi la cannella, l’olio e la farina rimasta amalgamando bene tutto. A questo punto si aggiunge il lievito madre, mescolando sempre con la frusta dal basso verso l’alto con molta energia, l’impasto deve risultare morbido e spumoso. Coprirlo e metterlo a riposare.
Nel frattempo si preparano le mele: tagliarle a fettine, inondarle di succo di limone e cannella, aggiungere le uvette che avremmo ammollato per almeno 30 minuti: mescolare bene il tutto.
Foderare una tortiera con carta forno e versarvi metà dell’impasto, sul quale adagerete pezzi di mela e uvetta a raggiera; quindi versate la restante metà e sulla superficie adagiate il resto delle mele e dell’uvetta e, a piacere, della granella di noci e nocciole: coprire la tortiera con un canovaccio, riporre in forno spento e fare lievitare le successive 4 ore, durante le quali raggiungerà il raddoppio.
Riscaldate il forno a 200 gradi, infornate e abbassate subito a 180 gradi per 40-45 minuti.

Advertisements

21 comments

  1. Anche io amo la cucina semplice , sto iniziando a fare la torta di mele con il lievito madre dopo ti dirò se mi è riuscita,ciao patrizia

  2. scusami , vorrei provare questa ricetta,
    perchè si deve usare il latte di riso? non è sufficente quello normale,parzialmente scremato… grazie

  3. Proprio ieri ho fatto la versione base di questa torta, con le stesse dosi che hai usato tu, ma senza mele, giusto per provare il mio lievito. Ora vorrei rifarla aggiungendo mele, noci, uvetta e limone.
    Hai preparato l’impasto nella tortiera e lo hai infornato subito, senza dargli tempo di lievitare ulteriormente nello stampo prima di infornare?
    Grazie e a presto.
    Franci

    • Ciao Franci, grazie per il tuo prezioso commento! Mi sono accorta che non avevo scritto una cosa fondamentale! Ossia che dopo aver messo nella teglia, l’impasto va fatto lievitare successive 4 ore prima di cuocerlo!
      Grazie ancora 🙂

      • Potresti dirmi il diametro della tortiera che hai usato? Io ne ho usata una da 28 cm e l’impasto appena versato sembrava una sottiletta 😀 ma poi si è gonfiato e la torta è venuta bella alta… Mi stavo chiedendo se le mele e l’uvetta non vanno a fondo, lasciando tutto nello stampo per varie ore prima di infornare…

      • Scusa il ritardo, ma non sapevo bene come risponderti. Allora lo puoi trovare nei negozi di casalinghi o ferramenta. È uno stampo alto in alluminio a forma di ciambella che invece di metterlo in forno lo puoi mettere sul gas, risparmiando. Si chiama fornetto Versilia. Io ne ho ho due uno della marca Agnelli (decisamente di ottima qualità) e uno più piccolo di una marca sconosciuta (ammetto che questo si ammacca facilmente, ma fa il suo lavoro). In ogni caso ho notato che i lievitati funzionano benissimo e diventano molto soffici e alti. Non so come inserire una foto, ma se fai una ricerca su internet lo trovi sicuramente. Buona giornata!

      • Anche io ho il fornetto Versilia e le torte vengono buonissime! Io l’ho ereditato da mia mamma, ma ne ho visti molti anche nei mercatini dell’usato. se cerchi bene lo trovi!

  4. Che meraviglia Giulia! Voglio provare a farla. Ma con la pasta madre liquida come si fa? Preparo la pasta madre come al solito il giorno prima, per arrivare ai 200 grammi? Mi sembra che anche tu avessi la pasta madre liquida, giusto?…fammi sapere 🙂

    • Ciao cara, puoi farla anche con quella solida, io mi trovo decisamente meglio con quella liquida. La prepari anche il giorno stesso, tipo al mattino e poi alla sera fai il primo impasto 🙂

      • Si, io ormai ho solo liquida: per quello ti chiedevo, per sapere se le dosi erano le stesse con la liquida. Grazie, proverò al più presto! :*

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...