Gnocchi di ortiche selvatiche senza uova


gnocchi di ortiche, ricette con ortiche, ortica

Il viaggio nelle erbe di campo commestibili continua e, dopo aglio orsino e germogli di luppolo, oggi parliamo dell’ortica e delle sue ricette.
Regina incontrastata della cucina a base di erbe spontanee, l’ortica cresce un po’ ovunque, in luoghi umidi, nei terreni incolti e lungo le strade. Dell’ortica si utilizza tutto, ma in cucina si preferisce raccogliere i cimolini freschi, ancora teneri e colmi di energia.
Leggenda racconta che Nabucodonosor, il famoso re babilonese, decise in giovane età di nutrirsi esclusivamente di ortiche al solo fine di divenire saggio.
La si beve in tisana per le sue proprietà antianemiche (stimola la produzione di globuli rossi), depurative, diuretica e ricostituente.
In forma di decotto da frizionare ripetutamente sui capelli, previene la caduta.
L’ortica è una pianta che simboleggia il mistero della dualità dell’Universo: per accedere alle sue grandiose virtù occorre pungersi con il suo stelo (che libera acido formico, da qui il prurito)! Ma visto che l’eccezione conferma la regola, anche la puntura di ortica fa bene all’essere umano, poiché stimola la fluidità della circolazione sanguigna.

Tra le varie bontà che si possono preparare con l’ortica, ho scelto di sottoporre al vostro palato gli gnocchi vegan alle ortiche, facilissimi, economici e veloci da preparare.
Ingredienti (4 persone abbondanti)
1 kg di patate a pasta gialla, meglio se non sono novelle perché abbisognano di una maggiore quantità di farina
300 gr di farina 0 biologica
300 gr di ortiche selvatiche fresche
Sale quanto basta
Noce moscata a piacere

Lessare le patate a tocchetti e, a circa 10 minuti da fine cottura, aggiungere le ortiche, quindi scolare. Frullare patate e ortiche nel mixer e trasferite in una ciotola: aggiungere quindi il sale e la noce moscata e amalgamare bene il tutto.
Iniziare ora ad aggiungere la farina e lavorare l’impasto con le mani. Dividere l’impasto in piccoli filoncini del diametro di tre-quattro cm, ma scegliete secondo il vostro gusto: tagliare quindi gli gnocchi della misura preferita e poneteli in vassoi infarinati.
Portare a ebollizione una pentola con acqua salata, versare piano piano gli gnocchi, una porzione alla volta, quindi scolateli quando vengono a galla aiutandovi con un mestolo bucherellato.
Io li ho conditi con olio extravergine di oliva nel quale ho fatto insaporire della salvia e del timo, e gomasio fresco. Una goduria!

ricette con ortica, gnocchi con ortica, ortica

Annunci

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...