Come fare in casa la pasta brise’ e due ricette golose


Fare in casa la pasta brise’ e’ molto semplice e il risultato e’ decisamente più saporito di quella acquistata.
Questa sfoglia senza lievito e senza derivati animali, può essere utilizzata per cucinare torte salate dai ripieni fantasiosi e di stagione, i tradizionali samosa, triangolini indiani ripieni di patate e piselli e altre verdure a piacimento, calzoncini al forno ripieni, insomma tutte quelle preparazioni salate da cucinare anche in padella.

Il fatto che non contenga lievito, uova o burro e che non sia lievitata, fa di questa pasta una base neutra e digeribile. A seconda dei piatti che si intendono cucinare, questa pasta va sfogliata in modo diverso: per la torta salata, ad esempio, si consiglia di spianarla abbastanza fine al centro e lasciarla più grossa ai bordi in modo da creare angoli e bordature ricche di pasta saporita.

Ingredienti per una sfoglia per 6 persone
200 gr di farina
10 cucchiai di olio extravergine di oliva
½ cucchiaino di sale
1 dl scarso di acqua

 

Mischiate farina e sale in un contenitore, unite l’olio e lavorate gli ingredienti con una frusta da dolci manuale (non elettrica): quello che dovrete ottenere è un composto sbriciolato.
Aggiungete l’acqua a temperatura ambiente, poco alla volta, e lavorate l’impasto che non deve risultare troppo morbido e appiccicoso. Impastate energicamente per circa 10 minuti.
Quindi avvolgete l’impasto nella pellicola e riponete in frigorifero per circa un’ora.

Torta salata con asparagi bianchi e besciamella vegan e gluten free al profumo di origano

torta salata, pasta brise fatta in casa
Ingredienti per una torta salata da 6 persone
Per il ripieno
200 gr di asparagi bianchi
1 cesto di bieta
100 gr di lenticchie rosse decorticate
2 cm di zenzero grattugiato
2 spicchi di aglio
paprika dolce 1 cucchiaino
il succo di mezzo limone
semi di sesamo, zucca e girasole a piacimento per la decorazione

Per la besciamella
2 cucchiai di farina di riso
½ litro di latte di soia autoprodotto (ma va bene anche quello acquistato)
½ litro di latte di avena autoprodotto con Chufamix
noce moscata a piacere
sale q.b.

In una casseruola, nella quale avrete versato dell’olio evo, stufare a fuoco alto per appena un minuto (ossia prima che l’aglio diventi bruno) l’aglio e lo zenzero; abbassare la fiamma e aggiungete la paprika dolce.
Tagliare a rondelle gli asparagi e aggiungerli alle spezie insieme alle lenticchie: fate insaporire senza acqua per qualche minuto, quindi aggiungere acqua a coprire (le lenticchie richiedono molto liquido per cuocere). Trascorsi 10 minuti addizionare la bieta tagliata a fettine e altra acqua se necessario. Quando gli asparagi saranno teneri e le lenticchie ben cotte, versate il succo del limone e spegnete. Aggiustate di sale q.b.
Preparate nel frattempo la besciamella: in una casseruola sciogliere la farina nel latte, quindi accendere il fuoco medio e iniziare a versare i latti girando continuamente. Aggiustare di noce moscata e pepe e proseguire la cottura per 20 minuti almeno a fuoco basso. Se c’e’ la necessità aggiungere ancora latte.

Prendete la vostra sfoglia e tiratela al centro dello spessore di circa 2 cm, più cicciotta ai bordi. Stendetela in una tortiera foderata di carta forno, consiglio quelle con la cerniera, versarvi il ripieno, la besciamella, chiudere i lati sul ripieno e decorate con semi di girasole, sesamo e zucca.
Infornare per circa 1 ora a 180 gradi.

Variante con bieta, mandorle tritate, pesto di olive e mozzarella di riso
2 cesti di bieta
200 gr di pesto alle olive (lo si prepara facilmente a casa frullando delle olive, o nere o verdi, insieme a un cucchiaino di capperi)
½ confezione di mozzarella di riso
150 gr di pesto di mandorle e pomodorini secchi
aglio
il succo di mezzo limone
paprika dolce 1 cucchiaino

in una casseruola far imbiondire leggermente l’aglio con la paprika dolce, quindi aggiungere le biete e far cuocere per circa 10 minuti irrorando di succo di limone.
Preparazione del pesto di mandorle e pomodorini: ammollate per almeno 30 minuti i pomodorini, quindi spezzettateli e frullateli con le mandorle aggiungendo un filo di olio evo: frullate fino a ottenere un pesto morbido e spumoso.
Tirate la sfoglia come nella ricetta precedente, stendete metà del pesto di olive sulla base e qualche fetta di mozzarella di riso, quindi le biete mischiate al restante pesto di olive e a quello di mandorle; concludere con fette di mozzarella di riso.
Infornare per circa 1 ora a 180 gradi.

Annunci

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...