Pane con pasta madre senza glutine


Sto cercando di sospendere, anche per lunghi periodi, il glutine dalla mia dieta. La cosa più difficile da togliere e’ stato il pane e i panificati con la pasta madre, ma non mi sono arresa, ed ho sperimentato diverse ricette di pane senza glutine.
Quella migliore, e’ un pane gluten free con pasta madre di riso.

pane gluten free

Per la pasta madre di riso e gluten free
Ingredienti per pasta madre gluten – free
200 gr Farina di riso
180 gr di Acqua
1 cucchiaino di zucchero o yogurt bianco biologico

Preparazione
Prima fase
Impastare vigorosamente per 15-20 minuti la farina con acqua e zucchero o yogurt. Lasciare riposare in un luogo a temperatura stabile (tra i 20 e i 25 gradi), lontano da correnti d’aria per almeno 48 ore: l’impasto deve essere coperto con un canovaccio inumidito.
Seconda fase
Trascorse le 48 ore, impastare nuovamente prelevando 200 gr dell’impasto precedente, aggiungendo 200 gr di farina di riso e 180 gr di acqua, lasciar riposare ancora per 48 ore.
A questo punto il vostro impasto dovrà essere lievitato: procedere comunque con la seconda fase almeno per 2 settimane.
Terza fase
Il vostro lievito è pronto. Si conserva in un angolo riparato della cucina, in frigorifero, sempre coperto da uno straccio umido, oppure in vasetti di vetro con coperchio.
Il lievito madre senza glutine si porta avanti esattamente come quello normale.

Fare il pane gluten free
Ingredienti
150 gr di pasta madre gluten free
500 gr di farine specifiche gluten free (si trovano nei supermercati biologici e contengono farina di riso, farina di grano saraceno e amidi affinché le farine leghino tra loro)
480 gr di acqua
4 cucchiai di olio evo
sale q.b.
Semi di lino, girasole, zucca

Questo pane ha la caratteristica di essere molto molle, il risultato finale sarà più simile a una focaccia molto morbida: questo ci assicura un migliore legame tra i vari componenti dell’impasto che, essendo senza glutine, tende a sbriciolare.
Sciogliere la pasta madre senza glutine in una parte di acqua dell’impasto, quindi aggiungere la farina, l’acqua, l’olio, il sale e i semi, e impastare con molto vigore aiutandosi con delle fruste manuali: più aria riuscite a incamerare, meglio avverrà la lievitazione.
Una volta impastato, trasferire il tutto in una pirofila, coprire con della carta trasparente e riporre in frigo per almeno 12 ore: potrete preparare la sera l’impasto e toglierlo al mattino dal frigo.
Una volta tolto dal frigorifero, mettete l’impasto in forno con la luce accesa e attendere altre 4-5 ore: una volta che l’impasto sarà raddoppiato, potrete cuocerlo.
Scaldare il forno ventilato a 200 gradi, infornare a questa temperatura per 15 minuti, quindi calate a 180 per successivi 20 minuti o fino a quando il vostro pane sarà imbrunito e al tocco suonerà il tipico ‘toc, toc’.

Annunci

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...