Girelle o strudel di pasta madre con farina di kamut, colazione e merenda da campioni!


Tra i dolci con pasta madre che preferisco c’e’ sicuramente lo strudel di mele, che può essere declinato in comode girelle anche da congelare. L’impasto non e’ proprio quello classico dello strudel, questa versione non prevede burro o derivati animali, ma il risultato non ha niente da invidiare al classico dolce nordico!
Certe volte taglio il mio rotolone in fette spesse 5/6 cm e creo delle girelle, ottime da congelare.
Ecco a voi la ricetta!
girelle di pasta madre, dolci con lievito madre, strudel con lievito madre
Per due strudel da 400 gr da porzionare in girelle da 5 cm di spessore (circa 25)
150 gr di licoli
200 gr di farina di grano tipo kamut bio
600 gr di farina integrale bio
3 mele renette
200 gr di marmellata di pere o mele
150 gr di uvetta
120 gr di zucchero integrale di canna tipo Dulcita o Mascobado
Latte di soia aromatizzato alla vaniglia q.b. Per impastare – circa 350 gr
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 cucchiai di olio di cocco in pasta
noci o pinoli a piacere (facoltativo)
cannella e zucchero per la guarnizione

Ore 11
Rinfresco il licoli, partendo da 100 gr: aggiungo 100 gr di farina 0 bio e 90 gr di acqua. Mescolo bene e ripongo nel vasetto coperto con un fazzoletto. Lascio il licoli fuori.

Ore 15
Il licoli e’ quasi raddoppiato. Ne prelevo 150 gr (il restante lo ripongo in frigo) e lo sciolgo con 60 gr di acqua. Quindi aggiungo 200 gr di farina tipo Kamut, impasto e creo la mia pallina bella liscia, elastica e omogenea, del peso di 400 gr circa. La ripongo in una caraffa dosatrice fino al suo raddoppio, che dovrebbe avvenire in 4/5 ore. Ho realizzato quello che, in gergo si chiama biga o lievitino.

Ore 20/21
Anche il mio lievitino sarà bello cresciuto e raddoppiato! Riprendo quindi l’impasto, lo sciolgo il più possibile in una parte di latte di soia intiepidito, aggiungo lo zucchero, l’olio extravergine, il burro di cocco ammorbidito a parte utilizzando una forchetta, 400 gr di farina integrale e impasto con altro latte di soia fino a formare la mia pallina bella elastica, compatta e leggermente appiccicosa. Potete fare questo procedimento anche utilizzando la planetaria. Lascio fuori dal frigo per un paio d’ore, quindi ripongo il mio impasto in una ciotola di vetro e lascio lievitare in frigo tutta la notte.

Il mattino
Quando mi sveglio riprendo l’impasto aggiungendo i restanti 200 gr di farina e latte di soia intiepidito quanto basta per impastare. Formo la mia pallina, quindi inizio a tirare la pasta con il mattarello, creando un rettangolo spesso 1 cm circa. Spalmo la marmellata di pere cercando di prendere tutta la superficie, bordi compresi; faccio le mele a fettine fini e le posiziono al centro, proseguo versando l’uvetta, i pinoli e le noci. Spolvero il tutto con zucchero e cannella.
A questo punto chiudo i lembi del rettangolo di pasta su se stessi e arrotolo il tutto una volta.
Taglio in due il rettangolo di pasta che sarà molto lungo per creare due strudel, cospargo di zucchero la superficie.
A questo punto potete lasciare così, oppure tagliare l’impasto in fette spesse 5/6 cm per fare le girelle. Qualunque cosa scegliate, riponete il dolce nella teglia con carta forno – dove verrà poi cotto – e lasciate lievitare in forno con lampadina accesa fino al raddoppio, che dovrebbe avvenire in 3-4 ore. Al posto della marmellata e del resto del ripieno, si può scegliere di farcire con della buona crema di nocciole e cioccolato.

La cottura
Accendo il forno a 200 gradi, inforno e cuocio a questa temperatura per 10 minuti, quindi scendo a 180 gradi, proseguendo la cottura per 15 minuti. Mi assicuro che il dolce sia cotto, quindi sforno e aspetto che si raffreddi prima di gustarlo.

Advertisements

4 comments

    • ciao ELisa, con olio vegetale: invece che due cucchiai di olio di oliva e due di pasta di cocco, metti 6 cucchiai di olio di oliva o di mais, oppure 2 cucchiai di olio oliva e 4 di mais.
      ciao!

  1. Oddio, per me lo strudel è quello fatto con la pasta dello strudel molto simile alla pasta fillo. Ciò nonostante mi sembra che con la pasta madre possa essere un buon dolce e tagliato a girelle decisamente comodo. Lo proverò!

Lascia il tuo Pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...